n. 66/2003 (in particolare artt. Allora dovremmo raccontare loro quello che ci sta succedendo così da creare un ambiente di lavoro che funzioni per noi. 26 novembre 1999, n. 532. Visite Fiscali: l'Inps chiarisce i casi di esonero con codice 'E' per depressione. Re: esonero dai turni (31/01/2012 22:33) Se per turni intende lavoro notturno, per il lavoro notturno è prevista una sorveglianza sanitaria specifica da parte del medico competente, che esprime un giudizio di idoneità. Per ciò che riguarda i lavoratori invalidi, l'esonero dal lavoro notturno può essere richiesto da questi ultimi all'atto dell'assunzione oppure nella convenzione fra il datore di lavoro ed il Servizio di collocamento che ha dato luogo all'assunzione in base alle normative sul diritto al lavoro dei disabili che prevedono il cosiddetto collocamento mirato. Dott.ssa Francesca Bertinelli . Nella generalità dei casi il lavoro notturno è ammesso. Normativa di riferimento 1. non è richiesta più di un’ora di lavoro all’inizio o al termine del lavoro notturno; possibilità di evitare il lavoro notturno ; Condizioni Il datore di lavoro non può occupare il lavoratore in lavoro notturno senza il suo consenso. 8/4/2003, n. 66 che rimanda ai singoli CCNL (contrattazione collettiva): il “periodo Dopo aver parlato di cosa è il lavoro notturno e della normativa che lo regola, in questo articolo diamo 4 consigli più 1 per affrontare al meglio il turno di lavoro notturno e superarlo senza problemi. salve dal 2003 al 2011 ho svolto turnazioni con turno anche notturno ( 1 settimana di turno notturno intervallata da 2 di turni diurni cioè mattina e pomeriggio) per 2 anni 53 - Lavoro notturno (Legge 9 dicembre 1977, n. 903, art. Le persone colpite da questa patologia hanno bisogno di essere tutelate, e quindi di assentarsi dal posto di lavoro come tutti gli altri dipendenti. Per prima cosa dobbiamo individuare quando un lavoro è considerato notturno. A sost… 2. Lavoro notturno e normativa Il lavoro notturno è disciplinato dal D.lgs. n.66 del 8 aprile 2003 , dal D.L. La maggior parte di noi storcerà il naso all’idea, altri crederanno di tirarsi la zappa sui piedi, altri ancora hanno paura di essere percepiti come deboli e incapaci di dare il meglio. n. 185/2005. n.112 del 25 giugno 2008 , dalla Circolare ministeriale n.8 del 3 marzo 2005 e del CCNL . ESONERO DAL LAVORO NOTTURNO : REGOLE, PRASSI, ECCEZIONI . n. 67/2011). *** L’articolo 11, comma 2, Decreto legislativo 66 del 08.04.2003, prevede che “non possono essere obbligati a prestare lavoro notturno”: 1. Lavoratore assente per depressione ed esonero orari visita fiscale: è possibile? D.Lgs. Abbiamo un buon rapporto con i nostri superiori? 29, co. 3, d.P.R. in particolare dalla mia esperienza (su appunto centinaia di lavoratori ed aziende) ti do innanzitutto i Pro ed i contro principali: Pro 1. lo stipendionetto è più alto (vedremo appunto quali sono le maggiorazioni) 2. al netto del riposo diurno, avrai tempo libero durante il giorno per la tua vita personale 3. è più facile cambiare lavoro e trovarne uno nuovo quando sei disponibile al lavoro notturno 4. di notte si lavora solitamente con più “pace” (dipende ovviamente dalle situazioni) Contro 1. non è il massimo per la salu… Francesca Bertinelli . 164/2002 per esame interpretazione art. Esonero dal lavoro notturno, regole, prassi, eccezioni (Francesca Bertinelli). Per questa ragione, in questo articolo vedremo cosa è il lavoro notturno e qual normativa lo regola. I medici e gli specialisti sono ormai concordi nel ritenere che la depressione è una vera e propria malattia, della quale soffre il 15% della popolazione nel nostro Paese. 21 gennaio 2000, n. 16. Al datore di lavoro che intenda avvalersi per la prima volta di prestazioni di lavoro notturno è imposto l'obbligo di consultare le rappresentanze sindacali aziendali entro sette giorni, pertanto l’inottemperanza all’obbligo di consultazione preventiva rappresenta una fattispecie riconducibile all’area della … È vietato adibire le donne al lavoro, dalle ore 24 alle ore 6, dall'accertamento dello stato di gravidanza fino al compimento di un anno di età del bambino. Oggetto: Esclusione dell'esonero da lavoro notturno per il personale di volo Betrifft: Ausschluss des Flugpersonals von der Befreiung von Nachtarbeit Il Ministero del lavoro italiano ha modificato il proprio orientamento in materia di esonero dal lavoro notturno per il personale navigante. Inoltre, in base all’accordo nazionale quadro del 2009, i lavoratori che hanno compiuto i 50 anni di età o che hanno un’anzianità di servizio di almeno 30 anni possono chiedere (e ottenere) l’esonero dal lavoro serale o dal lavoro notturno. alla disciplina dell’esonero dal lavoro notturno per il personale navigante delle aziende di trasporto aereo, per il quale l’orario di lavoro è disciplinato dal D.Lgs. Oggetto: illegittimo diniego a domanda esonero turno notturno per dipendenti che assistono persone riconosciute affette da disabilità non in situazione di gravità ex art, 3, co. 1, l. 104/1992. Art. Vigolo - Di Lora c. Soc. Quindi l'idoneità o meno al lavoro notturno è un compito specifico del medico competente. Visita fiscale ed esonero delle fasce di reperibilità per patologie da stress o depressione: analizziamo quando è possibile e in quali casi. L’esonero dai turni e le modalità per usufruire dei ... non sono obbligati a prestare lavoro notturno, compresi eventuali turni di reperibilità o di pronta disponibilità, equiparati al lavoro notturno. 11 del Decreto Legislativo 8 aprile 2003, n. 66 contemplano altre categorie di lavoratori per cui sono previsti il divieto e la non obbligatorietà di prestare lavoro notturno. 8 aprile 2003 n.66. 21 marzo 2019 . Il lavoro notturno è riconosciuto come lavoro usurante e, proprio per questo motivo, permette al lavoratore di andare in pensione in anticipo (D.Lgs. Esonero dal lavoro notturno per il lavoratore con disabilità. E’ possibile per un soggetto diabetico, anche se non scompensato, ottenere quale lavoratore dipendente orari più flessibili e l’esenzione dai turni di notte? Esonero visita fiscale per depressione. 2. Securpol Vigilantes Risarcimento dei danni biologico e morale per patologia depressiva dipendente da prestazione di lavoro esclusivamente notturno, malgrado il dipendente avesse chiesto, allegando certificazioni mediche, l’alternanza dei turni. Viene considerato lavoro notturno la prestazione lavorativa che va dalle ore 24 alle ore 6 ed incide pesantemente sul cosiddetto ciclo sonno-veglia, motivo per cui, in alcuni settori, è possibile ottenere un esonero dalle notti per età. La verità è che parlare chiaramente spesso aiuta più di quanto crediamo. Non sono obbligati a prestare lavoro notturno: ESONERO DAL LAVORO NOTTURNO : REGOLE, PRASSI, ECCEZIONI-. Al comma 3 dell’articolo 53 del decreto legislativo n. 151/2011 si legge quanto segue.. Nella risposta ad interpello del 16 novembre 2007, n. 33, il Ministero del Lavoro aveva però ritenuto che al personale di volo si Il termine depressione è entrato nell’uso comune per indicare un umore triste o irritabile,ma la patologia che nasconde è fonte di grande sofferenza per la persona. Disposizioni in materia di lavoro notturno, a norma dell'articolo 17, comma 2, della L. 5 febbraio 1999, n. 25. da 11 a 15), emanato in attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE e, tramite i rinvii in esse contenute, alla disciplina stabilita in sede di autonomia collettiva.. Lavoro giornaliero di 9 ore in uno spazio di 10 ore. Dott.ssa Francesca Bertinelli L’articolo 11, comma 2, Decreto legislativo 66 del 08.04.2003, prevede che “non possono essere obbligati a prestare lavoro notturno”: . D.Lgs. 5, commi 1 e 2, lettere a e b) 1. Periodo di lavoro notturno e lavoratore notturno. • Per quanto concerne il Trasferimento al lavoro diurno, in caso di inidoneità al lavoro notturno, la circolare ribadisce che il decreto dispone che il trasferimento dal lavoro notturno è subordinato all’esistenza e alla disponibilità di un posto di lavoro la cui esecuzione sia relativa a … Cassazione – Sezione lavoro – sentenza 5 maggio 2005, n. 9353 - Pres. Lavoro notturno e salute. 18, co 1, lett, f) dPR […] di Angelina Tortora, pubblicato il 23 Luglio 2018 alle ore 06:35. Tra le più note facilitazioni per chi fa riferimento alla legge 104 c'è l'esonero dal lavoro notturno che spetta al dipendente che assiste la persona con handicap grave. La disciplina del lavoro notturno fa riferimento essenzialmente alle norme contenute nel D.Lgs. G.U. Attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE concernenti taluni aspetti dell'organizzazione dell'orario di lavoro. Per … La depressione è uno dei disturbi psichici più frequenti e di rilevante impatto sociale. Che cosa si intende per lavoro notturno Divieto e non obbligatorietà di prestare lavoro notturno L’art. Molte tipologie lavorative richiedono l'esigenza per il datore di lavoro di adibire il personale al lavoro notturno, sia nel caso di esclusivo impegno ad operare di notte, sia nel caso di lavoro distribuito su turni. La normativa non prevede uno specifico esonero dal lavoro notturno per le persone con disabilità se non nei casi previsti per la generalità dei lavoratori. 53 del Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 e l’art. Esonero lavoro notturno con legge 104 per assistere il familiare con handicap grave, quando è possibile? Legge 104 e lavoro notturno: esonero possibile. Ci aiuta il D.Lgs. Ciciretti - Rel. – violazione sistema relazioni sindacali, richiesta convocazione Commissione paritetica ex art.