Voci di qualità in altre lingue, L'offensiva aerea e l'attività partigiana, Gli ordini di demolizione della città di Firenze furono interpretati dai soldati tedeschi con meticolosità, tanto che il corrispondente del, Storia della resistenza italiana, 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Himmler's secret war: the covert peace negotiations of Heinrich Himmler, Le campagne d'Africa e d'Italia della 5ª Armata americana, Storia militare della seconda guerra mondiale, La guerra inutile. Subito dopo la liberazione di Firenze, ai primi d'agosto 1944, il comando alleato decise di attuare l'Operazione olive, il cui obiettivo era lo sfondamento della Gotica. Anello di Sant'Anna di Stazzema Nei luoghi della strage, sul Sentiero della Pace Leggi . La campagna militare alleata era condizionata dal grave contrasto tra i governi inglese e americano. COMUNE DI BOLOGNAIstituzione Bologna Musei  | Area Storia e Memoria, scheda di approfondimento del fronte della Linea Gotica, Scatta l'Operazione Olive contro la Linea Gotica nel settore adriatico, Operazione Craftsman: attacco alla Linea Gengis Kahn, descrizione Linea Gotica di Nazario Sauro Onofri, Istituzione Bologna Musei  | Area Storia e Memoria. IL 2° CONFLITTO MONDIALE Conseguenza ineluttabile di una situazione internazionale da anni assolutamente vacillante, la Seconda Guerra Mondiale inizia, per convenzione, il primo settembre 1939 con l'attacco della Germania nazista alla Polonia e termina ufficialmente l'otto maggio 1945 in Europa ed il due … Sul versante toscano della linea Gotica si è combattuta forse l’ultima vera battaglia campale della seconda guerra mondiale. Itinerari della Linea Gotica 1944 (2010) Guida storico-iconografica dei campi di battaglia . La Linea Gotica è un sistema difensivo dell’esercito germanico contro l’avanzata degli alleati nel territorio Italiano, dalla costa Tirrenica a quella Adriatica, attraversando tutto l’appennino Tosco-Emiliano. I Musei che si incontrano lungo l'itinerario della linea gotica offrono un’ampia sezione dedicata alla FEB contingente brasiliano (museo di Montese) e alla 10 a Divisione da montagna contingente statunitense (museo di Iola). Nell’autunno-inverno 1943-44 il comando tedesco in Italia preparò un piano di difesa per rallentare l’avanzata degli anglo-americani dal sud verso il nord. Il suo tracciato comprende praticamente tutta l'Emilia Romagna, dal Tirreno all'Adriatico, passando per gli Appennini (che costituivano un fronte difensivo naturale). III. Tra le due, vi erano numerose linee minori. Musei, sentieri e fortificazioni della Linea Gotica sull' Appennino modenese nel territorio del comune di Montese Sei sulla Linea Gotica Giovedì, 17 Dicembre 2020 La Gotica cedette sotto la spinta americana e, uno dopo l'altro, furono liberati i centri principali lungo la Futa. Per vederne le fortificazioni bisogna deviare della statale che conduce al nuovo traforo e tenere la strada che sale al passo. Le fortificazioni della valle del Serchio Leggi . © Museo Risorgimento Bologna | Certosa. Eserciti, popolazioni, partigiani, La Linea Gotica, I luoghi dell'ultimo fronte di guerra in Italia, Abusi e molestie sessuali lungo la Linea Gotica in ", Continenti in fiamme 2194 giorni di guerra - cronologia della seconda guerra mondiale, Centro internazionale documentazione "Linea Gotica", Associazione Linea Gotica-Officina della memoria, Museo memorie d'Italia 1939-1945 - Sistema museale Iola di Montese, 36ª Brigata Garibaldi "Alessandro Bianconcini", 62ª Brigata Garibaldi "Camicie Rosse-Pampurio", 3ª Divisione fanteria di marina "San Marco", Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia, comandante supremo alleato nel Mediterraneo, Offensiva della primavera 1945 sul fronte italiano, La guerra in Europa. ASSOCIAZIONE STORICO - CULTURALE. La Linea Gotica era formata da fortificazioni nemiche, che tagliava il volto dell’Italia partendo da Massa arrivando fino a Pesaro. Correva dal mar Tirreno al mare Adriatico, tagliando l’Italia in due. Gotica tra storia e memoria. Di tutto questo resta oggi qualche traccia insolita nel paesaggio (bunker, fortificazioni, sentieri). La campagna d'Italia 1943-45, La tattica tedesca nella campagna d'Italia, Linea Gotica. L’attacco al Monte Altuzzo (12-18 settembre 1944) E alcuni degli scontri più significativi per aprire agli alleati la via verso la pianura Padana si tennero proprio in corrispondenza dei quattro passi appenninici a nord di Firenze: Futa, Giogo, Colla e Muraglione. Fino alla fine del mese di ottobre il Centro sarà aperto dalle ore 9.00 alle ore 18.00 tutti i … La Linea Gotica interessò un’estesa fascia di territorio (larga dai 15 ai 40 km); al suo interno è certo possibile individuare più di una traccia di cammino. Montese.Modena. La FEB liberò Montese e affiancò la 10 a Divisione nello sfondamento definitivo della Linea Gotica. La Linea Gotica non era una linea continua di fortificazioni, ma un insieme di difese disposte in profondità in luoghi strategici sull’Appennino che sfruttavano gli elementi naturali del terreno attraversando l’Italia dalla costa tirrenica a nord di Viareggio a quella adriatica fino a Pesaro, per circa 300 km in linea d’aria. La linea Gotica. Il resto è nella memoria nascosta dei luoghi. L’associazione nasce nel mese di novembre 2006 per volontà di sette soci fondatori accumunati dalla passione del retauro di mezzi storici. Scontro di civilt (2006) Cristianesimo e Marxismo. Querciola e la Linea Gotica. Clausewitz sulla Linea Gotica (2008) La superiorit della tattica tedesca. Avevano concezioni tattiche e strategiche diverse e - com'era avvenuto per la liberazione di Roma in giugno - ricercavano successi personali, per motivi di prestigio. Di tanto in tanto si rinviene ancora un proiettile o una mina. Il primo riteneva che si dovesse risalire velocemente la penisola per puntare, lungo la direttrice Trieste-Lubiana, alla liberazione dell'Austria e dell'Ungheria, per impedire all'Armata rossa di dilagare nell'area danubiana. Alpini italiani caricano muli verso la prima linea. La Linea Gotica ha travolto comunità, vite dei singoli e destini personali. Agosto 1944. Ad affrontare le difficoltà della linea gotica sono la quinta armata americana e l’ottava armata britannica. La Gotica era lunga 320 chilometri e sfruttava le asperità dell'Appennino tosco-emiliano. Gotica tra storia e memoria: itinerari culturali lungo la linea difensiva della II guerra mondiale. Linea Gotica toscana, il museo di Ponzalla. [Nazario Sauro Onofri]. Punti di forza del piano erano due linee fortificate: la Gustav, all’altezza dei fiumi Garigliano e Rapido, e la Verde, più nota come la linea Gotica, che andava dal fiume Magra, tra Le Spezia e Massa Carrara, a Pesaro. La decisione di interrompere lo sforzo bellico per raggiungere Bologna fu presa il 27 ottobre congiuntamente dai comandanti della 5a armata americana e dell'VIII inglese. Due percorsi alla scoperta della Linea Gotica - Viaggio nella Terra di Nessuno a Pianosinatico Leggi . Linea Gotica. Una cicatrice di circa trecento chilometri, che era caratterizzata dalla presenza di campi minati, fossati, trincee e persino bunker. Linea Gotica Lucchesia. La Linea Gotica (in tedesco Gotenstellung, in inglese Gothic Line) fu una poderosa opera difensiva fortificata costruita dall'Esercito tedesco nell'Italia centro-settentrionale durante le fasi finali della campagna d'Italia, nella seconda guerra mondiale. Altrimenti viene rapidamente distrutta. La linea del fronte, formatasi casualmente, fu chiamata Gengis Khan. Quando, a metà settembre, gli americani occuparono Monte Battaglia - con la collaborazione determinante dei partigiani, che lo avevano preso e tenuto per giorni - la strada per Imola sembrava aperta. La località era parte del tratto della Linea Gotica che dai Monti della Riva raggiungeva il Monte Belvedere. Con divise e armamento inglese, davanti alla Gotica erano schierati anche i Gruppi di combattimento italiani. Dopo l'arresto degli americani, gli inglesi proseguirono sempre più lentamente lungo le vie Emilia e Adriatica, liberando Cesena (FO), Forlì e Ravenna. Paolo Antolini, La funzione delle trincee. Le divisioni alleate rimaste in Italia non erano sufficienti per compiere un'operazione in grande stile contro la Gotica, perché pari se non inferiori a quelle tedesche. A metà ottobre, l'avanguardia americana si fermò davanti al "muro" di Livergnano (Pianoro), ad una ventina di chilometri da Bologna. A S.Giusto di Brancoli sono presenti alcune fortificazioni delle linea gotica. Linea gotica - Mappe Per contrastare l’avanzata degli Alleati in Italia, alla fine del 1943 i tedeschi decisero di costruire una poderosa linea difensiva nell’Italia centrale, e a questo scopo, già nei primi mesi del 1944 cominciarono i lavori di fortificazione: dal Tirreno (valle del Magra) all’Adriatico (valle del … 320 KM DI FORTIFICAZIONI DAL TIRRENO ALL’ADRIATICO. Churchill e Pio XII. Nell’autunno-inverno 1943-44 il comando tedesco in Italia preparò un piano di difesa per rallentare l’avanzata degli anglo-americani dal sud verso il nord. Quella qui proposta è stata scelta tenendo conto di tre esigenze: 1) delineare un percorso che si possa definire “cammino” nel … Punti di forza del piano erano due linee fortificate: la Gustav, all’altezza dei fiumi Garigliano e Rapido, e la Verde, più nota come la linea Gotica, che andava dal fiume Magra, tra Le Spezia e Massa Carrara, a Pesaro. Nella discesa verso Bologna la spinta americana - anche perché i tedeschi avevano ricevuto consistenti rinforzi - si affievolì lentamente, per mancanza di rimpiazzi e materiali, come scrisse nelle memorie il generale Mark W. Clark, comandante della 5a Armata. Partiti all'attacco di Pesaro il 26 agosto 1944, gli inglesi arrivarono a Rimini il 21 settembre, dopo avere subìto perdite rilevanti. Gli schieramenti tattici, nel loro complesso, tra Massa Carrara e Pesaro. Erano stati stesi centinaia di chilometri di filo spinato e scavate innumerevoli trincee anticarro. Queste opere costituisco la cosiddetta “Linea Gotica“. La Linea Gotica (Gotenstellung in tedesco) rappresenta un significativo esempio di struttura difensiva tedesca, progettata con l’idea di sfruttare la natura impervia del territorio per effettuare un controllo militare esteso, utilizzando un basso numero di soldati. Aprile 1945. Pro Loco Borgo a Mozzano - tel/fax 0583/888881 (dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 12:30) - proloco@borgoamozzano.org Comitato Linea Gotica - tel 320/4403801 - 347/7167559 - lineagoticaborgoamozzano@virgilio.it Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 13 ott 2020 alle 17:29. www.lineagoticaborgoamozzano.it. LA LINEA GOTICA a cura di C.P.B. La Linea Gotica (in tedesco Gotenstellung, in inglese Gothic Line) fu la linea difensiva istituita dal feldmaresciallo tedesco Albert Kesselring nel 1944 nel tentativo di rallentare l’avanzata dell’esercito alleato comandato dal generale Harold Alexander verso il nord Italia. Essendo prevalsa la tesi americana, nell'estate 1944 molte divisioni furono sottratte al fronte italiano e inviate in Francia per l'Operazione Anvil, che prevedeva lo sbarco tra Cannes e Hyéres. Chiamata Gotica nell'aprile 1944, fu ribattezzata Linea verde in giugno. Martedi 2 giugno, Festa della Repubblica, riapre il Centro di Documentazione della Resistenza – Ca’ di Malanca. Operando un ulteriore sforzo in quella direzione sarebbero potuti arrivare alla via Emilia e prendere alle spalle i tedeschi che, a Rimini, bloccavano agli inglesi l'accesso alla Valle Padana. Linea gotica Nella seconda guerra mondiale le truppe tedesche realizzarono una linea difensiva che attraversava l'Appennino tosco-emiliano-romagnolo nel tentativo di ritardare l'avanzata dell'esercito alleato, detta Linea Gotica . IV. Nel 1944, sull’Appennino Centrale, l’esercito tedesco predispone, delle opere difensive per bloccare l’avanzata degli Alleati. [..] Lo sapete bene che in ogni linea fortificata ci sono dei pezzi da parata, per la propaganda. " Gli americani ritenevano che lo sforzo principale dovesse essere fatto in Francia, ignorando o quasi l'Italia. E’ curato dalla Pro Loco Borgo a Mozzano e dal Comitato Valorizzazione Linea Gotica, che si dedicano anche al ripristino e alla conservazione di bunker ed altri resti delle fortificazioni ubicati nei dintorni di Borgo a Mozzano. L’associacione non ha scopo di lucro, è apartitica, apolitica, senza discriminazioni raziali o sociali epersegue solo ed escusivamente fini stroico- culturali, inerenti la ricerca, studio, divulgazione e … La Linea Gotica era una fitta rete di fortificazioni. Sulle Tracce della Linea Gotica "“[..] si é visto che una posizione non ha alcun valore se non provvista di bunker in cemento armato. I tedeschi chiamarono questa linea “gotica”, cambiato poco dopo in “linea verde”, poiché Hitler temeva risvolti negativi per la sua propaganda nel … LA LINEA GOTICA NELLA PROVINCIA DI PISTOIA. La Linea Gotica è il tratto difensivo realizzato dai tedeschi durante le fasi finali della Seconda Guerra Mondiale e che è stato teatro di pesanti scontri tra l’esercito nazista e le forze alleate. La Linea Gotica è una fortificazione strutturata con migliaia di trincee, di bunker, di torrette panzer, di ostacoli antisbarco, di reticoli anti-uomo, di centinaia di postazioni di cannoni, migliaia di nidi di mitragliatrici, migliaia di mine anti-uomo e migliaia di mine anticarro disseminate su circa 350 km. Lungo il tracciato erano stati piazzati 479 cannoni, 2.375 mitragliatrici, 100 mila mine, circa 4.000 casematte e 16 mila postazioni per cecchini. Il racconto di un protagonista, Occupazione della Bessarabia e della Bucovina settentrionale, Fine della seconda guerra mondiale in Europa, Bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki, Persecuzione dei serbi durante la seconda guerra mondiale, Stupri durante l'occupazione del Giappone, Stupri durante l'occupazione della Germania, Stupri durante la liberazione della Francia, Stupri durante la liberazione della Polonia, Prigionieri di guerra giapponesi nella seconda guerra mondiale, Crimini nazisti contro i prigionieri di guerra sovietici, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Linea_Gotica&oldid=116036308, Battaglie della seconda guerra mondiale che coinvolgono il Regno Unito, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, Voci di qualità valutate nel mese di agosto 2011, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Sulla Gotica intervengono, dato il logoramento delle truppe tedesche, i reparti della RSI, considerati dai loro camerati nazisti «forze ampiamente sacrificabili al momento dell'offensiva finale» (A. Rossi, Linea Gotica, in Dizionario della Resistenza, a cura di E. Collotti-R.Sandri-F. Sessi, Torino, Einaudi, 2006, p. … Pro Loco Borgo a Mozzano - tel/fax 0583/888881 (dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 12:30) - proloco@borgoamozzano.org Comitato Linea Gotica - tel 320/4403801 - 347/7167559 - lineagoticaborgoamozzano@virgilio.it Discrizione delle fortificazioni della Linea Gotica nel Comune di Borgo a Mozzano. La proposta arriva dalla Toscana, il cui territorio montano da est a ovest è profondamente segnato dai bunker e dalle trincee di questa fortificazione costruita dai tedeschi nel tentativo di opporre l’ultima resistenza all’avanzata degli alleati verso nord. 4 years fa scritto da Redazione. Alla vigilia dell'attacco fu deciso di spostare l'VIII britannica sul litorale adriatico e di cominciare lì l'offensiva. Alla fine dell'anno si fermarono davanti all'argine destro del Senio. 9/9. Linea Gotica 1944. “Linea Gotica” (Gotenstellung) fu il nome dato dai tedeschi all’insieme di fortificazioni costruite sull’Appennino tosco-emiliano per difendere la pianura Padana dall’avanzata degli alleati da Sud. Ma fu sempre chiamata Gotica. Cerelio. L'attacco alla Gotica prevedeva uno sforzo al centro dell'Appennino lungo le direttrici Prato-Bologna e Firenze-Imola da parte della 5a Armata americana e della VIII Armate inglese, alla quale erano stati aggregati reparti canadesi, neozelandesi, australiani, sudafricani, indiani, polacchi, greci, israeliani ed altri ancora. Colonna di mezzi della 10a Divisione all'entrata di Cerelio. Da Pistoia, salendo i tornanti verso l'Appennino e il passo della Collina, s'incontra la località del Signorino, dove passava la Linea Gotica. Inspiegabilmente - così com’era avvenuto qualche mese prima, quando avevano preferito occupare Roma, anziché accerchiare il grosso dell'esercito tedesco a Valmontone - interruppero la mossa aggirante, cambiarono direttrice di marcia e puntarono su Bologna lungo la Futa. SITUAZIONE GENERALE . Soldati della 10a Divisione avanzano verso la pianura padana. Da qui sono passati tutti gli attacchi condotti dai partigiani di Armando e dagli alpini americani alla cima del monte. Località Pietracolora. Altre divisioni furono inviate in Grecia per soffocare l'insurrezione dei partigiani dell'ELAS. A ciò si aggiunga il contrasto insanabile tra i generali americani e inglesi. La Gotica era stata sfondata, ma l'obiettivo minimo dell'offensiva - la città di Bologna, mentre quello massimo era il Po - non fu raggiunto. Queste strutture in… 134 were here. Linea Gotica. La Linea Gotica fu una linea difensiva dell'esercito tedesco, istituita sul finire della Guerra, finalizzata a proteggere la ritirata dei tedeschi. Badia Tedalda si ritrova proprio “nel cuore” della Linea Gotica, con le sue dorsali montuose giudicate dai tedeschi di primaria importanza per la costruzione del sistema difensivo. Ai primi di settembre gli americani sferrarono un colpo lungo la statale della Futa e, dopo avere superato la prima linea nemica, spostarono lo sforzo lungo la direttrice Firenze-Imola, il punto più debole della Gotica.